Biden ha venduto più petrolio di ogni ex presidente messo insieme?

Il presidente Joe Biden sta cercando di alleviare il dolore alla pompa, ma il suo piano di farlo a meno di tre settimane dalle elezioni di medio termine ha suscitato critiche da parte dei repubblicani.

L’amministrazione Biden ha annunciato questa settimana i suoi piani per rilasciare altri 15 milioni di barili di petrolio per contribuire a ridurre gli alti prezzi del gasoline che hanno afflitto i consumatori americani negli ultimi mesi. I prezzi del gasoline sono nuovamente aumentati questo mese dopo che l’Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio (OPEC) ha annunciato piani per tagliare la produzione di petrolio all’inizio di ottobre. Secondo AAA, sabato i prezzi del gasoline negli Stati Uniti erano in media di $ 3,803 al gallone.

I critici del GOP hanno accusato Biden di aver rilasciato petrolio strategico, destinato all’uso in un’emergenza nazionale, per abbassare i prezzi del gasoline prima del midterm, quando i repubblicani dovrebbero ottenere guadagni al Congresso. Le questioni economiche, tra cui gli alti prezzi del gasoline e l’inflazione, sono in cima alle menti degli elettori, con sondaggi che rilevano che molti elettori sono più fiduciosi nel modo in cui i repubblicani gestiranno l’economia. Biden ha detto che la mossa non period politicamente motivata.

La Strategic Oil Reserve è una scorta di emergenza di benzina istituita nel 1975 in seguito alla crisi energetica del 1973. Sin dalla sua fondazione, i presidenti hanno ordinato il rilascio di petrolio per compensare le interruzioni causate da uragani, chiusure di rotte e altre emergenze. Attualmente, secondo il Dipartimento dell’Energia, le riserve detengono 405 milioni di barili di petrolio.

Fact Check Biden riserve petrolifere strategiche
Sopra, il presidente Joe Biden parla venerdì a Dover, nel Delaware. Biden è stato criticato per aver rilasciato più petrolio dalle riserve strategiche degli Stati Uniti rispetto a tutti gli altri presidenti messi insieme nei suoi sforzi per alleviare gli alti prezzi del gasoline.
OLIVER CONTRERAS/AFP by way of Getty Images

Il reclamo

Una critica specifica sollevata dai repubblicani è che Biden ha rilasciato non solo più petrolio di quanto ogni presidente abbia rilasciato individualmente, ma anche che abbia rilasciato più petrolio strategico di ogni ex presidente messo insieme.

“Joe Biden ha venduto più del nostro petrolio strategico di tutti i precedenti presidenti messi insieme”, ha twittato domenica la deputata Lisa McClain, repubblicana del Michigan.

Si è unita advert altri critici del GOP che hanno affermato che Biden dovrebbe rivolgersi a modi alternativi per abbassare i prezzi del gasoline, piuttosto che esaurire le riserve strategiche di petrolio. Il senatore Jerry Moran, un repubblicano del Kansas, ha twittato: “Prosciugare petrolio dalla Riserva strategica è una scelta miope e pericolosa che mette in pericolo la nostra sicurezza energetica in un momento critico di incertezza globale”.

I fatti

Di fronte alla pressione politica derivante dall’aumento dei costi energetici, l’amministrazione Biden a marzo ha ordinato il rilascio di 180 milioni di barili di petrolio durante tutto l’anno, 1 milione di barili al giorno per 180 giorni. Il rilascio di 15 milioni di barili aveva lo scopo di portare i 165 milioni di barili già venduti a quel totale.

Oltre ai 180 milioni di barili annunciati a marzo, già più di quanto qualsiasi presidente abbia rilasciato individualmente, Biden ha venduto altri 50 milioni di barili per aiutare advert alleviare i prezzi del gasoline nel novembre 2021.

Ha anche venduto 30 milioni di barili all’inizio della guerra Russia-Ucraina per compensare gli aumenti del prezzo del gasoline previsti a causa del conflitto, poiché molti paesi occidentali hanno emesso sanzioni contro l’energia russa, che secondo gli esperti hanno portato advert aumenti del prezzo del petrolio.

Altri presidenti hanno rilasciato molto meno petrolio.

L’ex presidente Ronald Reagan è stato il primo presidente a sfruttare le riserve nel dicembre 1985 per una vendita di prova di 967.000 barili di petrolio. L’ex presidente Bill Clinton ha rilasciato la seconda quantità più alta di petrolio strategico, vendendo quasi 74 milioni di barili, 30 milioni dei quali sono stati rilasciati per combattere gli alti costi di riscaldamento domestico nel 2000, secondo una scheda informativa del Dipartimento dell’Energia che delinea i rilasci storici di petrolio strategico dalla sua creazione al 2014.

Da Reagan all’ex presidente Donald Trump, i presidenti hanno ordinato il rilascio di un totale di circa 172 milioni di barili di petrolio strategico da vendere in caso di emergenza, come l’uragano Harvey del 2017, che ha causato la chiusura delle raffinerie nella regione degli Stati Uniti meridionali, facendo salire il gasoline prezzi.

Oltre ai presidenti che rilasciano petrolio, il Congresso ha anche ordinato al Dipartimento dell’Energia di vendere parte del petrolio dalle riserve. Il Congresso ha richiesto al Dipartimento dell’Energia di rilasciare oltre 15 milioni di barili di vendite di modernizzazione dal 2017 al 2020, secondo la panoramica del dipartimento sulle vendite recenti.

Il Bipartisan Budget Act del 2015 ha inoltre richiesto al dipartimento di liberare 58 milioni di barili di greggio dalle riserve per otto anni fiscali consecutivi, secondo il Dipartimento dell’Energia.

Newssettimana ha contattato la Casa Bianca per un commento.

La sentenza

VERO

VERO.

La critica di McClain contro Biden è effettivamente accurata. Biden ha rilasciato almeno 260 milioni di barili di petrolio rispetto ai 172 milioni di barili ordinati in totale da altri presidenti. Tuttavia, vale la pena notare che la riserva petrolifera strategica è stata creata solo negli anni ’70, il che significa che i precedenti presidenti non avrebbero potuto vendere petrolio.

La cifra di 172 milioni non tiene conto di alcun petrolio strategico venduto dal Congresso.

I difensori di Biden hanno respinto le critiche secondo cui non dovrebbe rilasciare petrolio dalle riserve strategiche. Dicono che la situazione economica – che secondo gli esperti è peggiorata a causa della guerra Russia-Ucraina e della pandemia di COVID-19, che ha attenuato i guadagni economici per anni – richiede misure estreme per mitigare il dolore economico per i consumatori.

FACT CHECK DA NEWSWEEK

Leave a Comment