Come gestire le domande imbarazzanti della famiglia questo Ringraziamento

Se stai tornando a casa per il Ringraziamento, ci sono buone probabilità che ti stia preparando per una sessione annuale di domande e risposte con i tuoi cari ben intenzionati.

“Stai uscendo con qualcuno?”, “Quando pensi che avrai figli?” e “Hai già quella promozione?” sono solo alcune delle domande comuni che lasciano i giovani adulti con l’ansia di tornare a casa per le vacanze.

L’ansia che deriva da queste domande dei propri cari, per quanto ben intenzionate, può far sentire perse molte persone e causare problemi di salute mentale. Anisha Patel-Dunn, DO, psichiatra e chief medical officer presso LifeStance Health, chiama questa “pietra miliare FOMO”.

Patel-Dunn ha detto Newssettimana: “La pietra miliare FOMO è quella sensazione di ansia quando siamo costretti a confrontare i nostri ‘progressi’ contro queste pietre miliari tradizionali della vita, soprattutto rispetto ai nostri fratelli e coetanei che noi – e i nostri genitori – ora abbiamo più visibilità che mai grazie a social”.

Può sembrare un interrogatorio

Ha detto Evie Shafner, terapista matrimoniale e familiare autorizzata Newssettimana: “A volte una domanda ben intenzionata da parte dei propri cari può sembrare un interrogatorio. ‘Quando mi darai dei nipoti?’ suona come ‘Come mai non l’hai fatto?’ Questi possono accadere in qualsiasi momento, ma le vacanze sono un terreno particolarmente fertile per essere intrappolati dalla tua prozia Martha che ha 32 domande sulla tua vita personale”.

cena del Ringraziamento
Una foto d’archivio di una famiglia che si gode insieme la cena del Ringraziamento. Gli esperti di relazioni hanno detto a Newsweek come gestire conversazioni familiari imbarazzanti durante le vacanze.
Drazen Zigic/Getty Images

Nonostante queste domande siano all’ordine del giorno durante le riunioni di famiglia, la ricerca mostra che le persone stanno rimandando più a lungo quelli che possono essere considerati traguardi significativi della vita.

I tassi di matrimonio sono in calo negli Stati Uniti dagli anni ’90. Il Current Population Survey (CPS) ha riportato che nel 2021 meno del 60% degli uomini e meno del 50% delle donne erano sposati.

Una volta sistemate, anche le coppie aspettano più a lungo per avere figli. Gli ultimi dati dell’US Census Bureau rivelano che l’età media delle donne che partoriscono è di 30 anni.

In un contesto di turbolenze finanziarie, molti stanno anche lottando per diventare proprietari di case per la prima volta mentre i sogni di staccionate bianche vengono schiacciati sotto il peso dell’inflazione e degli alti tassi ipotecari.

“Per alcune famiglie, le vacanze potrebbero essere la prima volta che si riuniscono di persona dall’inizio della pandemia. È anche quando i membri della famiglia allargata con cui potresti non parlare regolarmente e con cui potresti non essere così vicino tendono a riunirsi tutti, “, ha detto Patel-Dunn. “In queste situazioni, potrebbero pensare che stanno semplicemente ‘conversando’ o recuperando il tempo perduto senza rendersi conto di cosa sta succedendo dietro le quinte nella vita dei loro familiari, e queste domande innocenti potrebbero innescarsi”.

Shafner ha ricordato come si period sposata a 30 anni, quando la maggior parte dei suoi amici si period già sistemata: “Ogni volta che gli amici dei miei genitori mi vedevano, mi prendevano la mano e dicevano:” Nu? succedere per te?’ Lo farebbero anche se non avessi un fidanzato, ma solo a causa della mia età. E, naturalmente, ci rendiamo conto che potrebbero avere le migliori intenzioni a cuore e volere il meglio per noi”.

Un momento che ci piace pensare al divertimento, alla connessione e alla famiglia, il Ringraziamento può diventare rapidamente stressante se sei impegnato a cercare di aggirare domande scomode. Ma quali sono i modi migliori per gestire il tempo delle domande scomode?

Visualizza cosa stai per fare

“Se la tua famiglia va lì, ci sono modi per farcela”, ha detto Shafner. “Vieni preparato. Quello che intendo con questo è letteralmente visualizzare cosa farai se vieni innescato dalle parole di qualcun altro, anticipare ciò che potrebbe turbarti e avere un piano. Cerca di non prendere le cose sul personale.”

Patel-Dunn suggerisce di avere una conversazione chiara e aperta sul tuo disagio che può persino diventare una brillante opportunità per parlare apertamente dei tuoi sentimenti. “Potresti essere sorpreso di quanto siano ricettivi i tuoi familiari advert aprire e dirigere le conversazioni”, ha detto. “Se i tuoi familiari stretti ti fanno domande impegnative come queste, prova a coglierla come un’opportunità per condividere i tuoi sentimenti con loro invece di limitarti a respingere la domanda per farla ripresentare più tardi.

“Usa affermazioni in prima persona per descrivere l’impatto che le loro domande hanno su di te, come ‘Sento la pressione di fare grandi scelte di vita che sono davvero personali, e mi sentirei molto più a mio agio a tornare a casa per le vacanze se non ci concentrassimo sul mio sequenza temporale.’ O ‘Mi sento davvero orgoglioso di dove sono nella mia carriera in questo momento, quindi mi piacerebbe se potessimo concentrarci su tutte le cose positive che accadono per me, piuttosto che concentrarci su cose che non ho ancora fatto’ ” disse Patel-Dunn.

Anche se spesso detto con le migliori intenzioni a cuore, Shafner ha spiegato quanto sia importante che i parenti stiano attenti alle domande durante le vacanze. “Anche se è per amore e vuoi aiutarli, quei commenti non sono sempre i benvenuti”, ha spiegato.

“Ecco alcune cose da non dire: ‘Come mai ti sei trasferito così lontano per andare a scuola? Tua madre potrebbe sicuramente usarti in giro.’ “Hai controllato se la tua specializzazione si traduce davvero nella possibilità di fare soldi?” “Sembra che ti sia piaciuto un po’ troppo il cibo della mensa.” ‘Pensi di poter davvero ottenere un lavoro con quei tatuaggi?’ Non so voi, ma in realtà suona come una routine comica che, in realtà, non è affatto divertente”.

Se hai un dilemma familiare, faccelo sapere tramite [email protected]. Possiamo chiedere consiglio agli esperti e la tua storia potrebbe essere pubblicata su Newsweek.

Leave a Comment