Come mettersi in quarantena: i viaggiatori devono seguire queste linee guida del CDC

A causa dell’epidemia di coronavirus in corso negli Stati Uniti, i viaggiatori che entrano nel paese da alcuni paesi che sono stati fortemente colpiti dalla pandemia di COVID-19 potrebbero essere soggetti all’auto-quarantena all’arrivo.

Coloro che arrivano da nazioni con restrizioni di viaggio, tra cui Brasile, Cina, Iran e la maggior parte dei paesi europei, saranno indirizzati agli aeroporti statunitensi designati per controlli medici potenziati.

I viaggiatori inviati a questi aeroporti saranno sottoposti a “controlli casuali della temperatura e saranno interrogati sulla loro storia medica, condizioni attuali e informazioni di contatto per le loro autorità sanitarie locali”, ha confermato il Dipartimento per la sicurezza interna in una dichiarazione a superb maggio.

“I passeggeri riceveranno quindi una guida scritta su COVID-19 e saranno indirizzati a procedere verso la loro destinazione finale, dove dovranno immediatamente mettersi in quarantena a casa in conformità con le migliori pratiche dei CDC (Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie)”, ha consigliato il dipartimento.

Ecco uno sguardo più da vicino alle linee guida sulla quarantena del CDC.

Auto-quarantena vs. auto-isolamento

Un’auto-quarantena comporta il tenersi lontano dagli altri a seguito di una possibile esposizione al virus. L’autoisolamento comporta la separazione dagli altri dopo essere stati infettati dal virus.

Chi dovrebbe auto-quarantena?

Chiunque sia stato in stretto contatto con un individuo infetto dal nuovo coronavirus dovrebbe auto-quarantena. “Ciò include persone che in precedenza avevano COVID-19 e persone che hanno fatto un test sierologico (anticorpale) e hanno anticorpi contro il virus”.

Il contatto stretto embrace le seguenti situazioni:

  • Sei stato a meno di un metro e mezzo da una persona infetta per almeno 15 minuti.
  • Hai fornito assistenza a domicilio a una persona infetta dal nuovo coronavirus.
  • Hai avuto un contatto fisico diretto con una persona infetta, come toccarla, abbracciarla o baciarla.
  • Hai condiviso posate per mangiare o bere con una persona infetta.
  • Una persona infetta ha starnutito, tossito o in qualche modo ha goccioline respiratorie su di te.

“Anche se risulti negativo al test per COVID-19 o ti senti in buona salute, dovresti rimanere a casa (quarantena) poiché i sintomi possono comparire da due a 14 giorni dopo l’esposizione al virus”, ha osservato il CDC.

Come faccio a mettermi in quarantena?

Coloro che hanno bisogno di auto-quarantena dovrebbero:

  • Rimani a casa per 14 giorni dopo il tuo ultimo contatto con una persona infetta.
  • Monitora i tuoi sintomi, controllando se hai la febbre (100,4 gradi F), la tosse, la mancanza di respiro o altri sintomi del nuovo coronavirus.
  • Stai lontano dagli altri il più possibile, specialmente quelli a maggior rischio di ammalarsi gravemente a causa dell’infezione.
Aeroporto Reagan, Arlington, Virginia, marzo 2020
Viaggiatori che attraversano l’aeroporto nazionale Ronald Reagan di Washington advert Arlington, in Virginia, il 29 marzo 2020.
Immagini Getty

Chi dovrebbe autoisolarsi?

I pazienti COVID-19 confermati che presentano sintomi del virus e sono in grado di riprendersi a casa così come i pazienti asintomatici che sono risultati positivi ma non mostrano sintomi dovrebbero essere autoisolati, ha confermato il CDC in un avviso aggiornato la scorsa settimana.

“Le persone che sono in isolamento dovrebbero rimanere a casa finché non è sicuro per loro stare con gli altri. In casa, chiunque sia malato o infetto dovrebbe separarsi dagli altri rimanendo in una specifica ‘stanza malata’ o area e utilizzando un bagno separato (se disponibile),” ha osservato il CDC.

Aeroporto LAX California giugno 2020
Un viaggiatore viene controllato con un termometro portatile vicino a un sistema di check di termocamere che controllano le temperature corporee all’aeroporto internazionale di Los Angeles il 24 giugno 2020 a Los Angeles, California.
Immagini Getty

Come faccio a isolarmi?

Coloro che si autoisolano dovrebbero:

  • Monitora i tuoi sintomi e cerca immediatamente assistenza medica di emergenza se riscontri segnali di allarme di emergenza, inclusi problemi di respirazione.
  • Rimani in una stanza separata dagli altri membri della tua famiglia, ove possibile
  • Usa un bagno separato, se possibile
  • Evitare il contatto con altri membri della famiglia e animali domestici
  • Non condividere oggetti personali, come tazze, asciugamani e utensili
  • Indossa una copertura per il viso quando sei vicino advert altre persone, se possibile.

Consulta il sito Web del CDC per ulteriori informazioni sulle migliori pratiche per coloro che hanno bisogno di auto-quarantena o auto-isolamento.

Il nuovo coronavirus, segnalato per la prima volta a Wuhan, in Cina, si è diffuso a oltre 11,8 milioni di persone in tutto il mondo, di cui oltre 2,9 milioni negli Stati Uniti. secondo gli ultimi dati della Johns Hopkins University.

Il grafico sottostante, fornito da Statista, illustra la diffusione del COVID-19 negli Stati Uniti

Traiettoria del coronavirus Statista degli Stati Uniti
Statista

Il grafico sottostante, fornito da Statista, illustra i paesi con il maggior numero di casi di COVID-19.

paesi, la maggior parte, coronavirus, covid-19, casi
Un grafico fornito da Statista mostra i primi dieci paesi con il maggior numero di casi confermati di COVID-19 al 6 luglio.
Statista

Il grafico sottostante, fornito da Statista, illustra la media cell di sette giorni dei nuovi casi di COVID-19 negli Stati Uniti e nell’Unione Europea.

statistica, covid19, coronavirus
Un grafico che confronta i nuovi casi confermati di COVID-19 negli Stati Uniti e in Europa.
Statista

Leave a Comment