L’aiuto dell’Ucraina è ‘importante per il mondo intero’—Lo scienziato Nobel Paul Nurse

Negli oltre 540 giorni dall’inizio dell’invasione russa, la guerra in Ucraina ha lasciato il segno in tutti i settori della società. Questi effetti si sono propagati in tutto il mondo, influenzando l’energia, la sicurezza alimentare e il progresso scientifico.

Paul Nurse, un genetista vincitore del premio Nobel, ha visto questi effetti in prima persona. “È una tale tragedia, quello che sta succedendo lì”, ha detto Newssettimana.

“Ero a Kiev proprio all’inizio dell’intensificarsi degli attacchi russi”, ha detto. “Quella che è stata forse la cosa più memorabile per me è stata visitare alcune delle aree nelle vicinanze di Kiev che erano state occupate dall’esercito russo all’inizio dell’invasione, dove c’è una notevole distruzione di infrastrutture, comprese le scuole. E io l’ho trovato davvero molto commovente”.

Un’infermiera ha visitato una scuola nel villaggio di Buzova che era stata gravemente bombardata nella primavera del 2022. “Entri in un’aula e vedi i banchi ammucchiati nell’angolo sotto tutte le macerie, dove le lavagne sono solo in frantumi e dove i computer sono stati rotti a pezzi, dove le opere d’arte dei bambini sono sparse per tutto il pavimento… È una terribile giustapposizione tra la normale vita scolastica e la barbarie della guerra.”

Parlando agli scolari e ai loro insegnanti, Nurse è rimasta colpita dalla loro forza e resilienza. “Mi hanno quasi fatto piangere per come stanno affrontando”, ha detto. “Ma anche se sono resilienti, quando i bambini vengono esposti alla barbarie della guerra, li segnerà, forse li spaventerà per il resto della loro vita”.

Al 29 maggio, durante la guerra sono state bombardate oltre 1.888 istituzioni educative, 180 delle quali sono state distrutte, secondo l’UNESCO. Sono stati colpiti oltre 7,5 milioni di bambini, 1,5 milioni di giovani e 70.000 studenti internazionali che studiano in Ucraina.

Centinaia di scuole in tutta l’Ucraina hanno bisogno di restauro, ma la maggior parte del sostegno estero è arrivato sotto forma di aiuti militari. Per consentire donazioni più mirate, il presidente Volodymyr Zelensky ha istituito United24, una piattaforma di finanziamento guidata dal governo creata per “unire il mondo attorno al sostegno dell’Ucraina”.

La piattaforma offre ai donatori una scelta di cinque flussi di sostegno per determinare dove vengono distribuiti i loro fondi: difesa, sminamento umanitario, assistenza medica, ricostruzione dell’Ucraina e istruzione e scienza. L’infermiera è stata nominata ambasciatrice per il flusso dell’istruzione e della scienza e ha lavorato con successo a un progetto per raccogliere fondi per restaurare la scuola di Buzova. Ma ci sono ancora centinaia di scuole da restaurare.

Al di là dell’ambiente educativo, la guerra è stata un grande ostacolo allo sviluppo della conoscenza globale. “Ha colpito gli scienziati ucraini perché è davvero quasi impossibile per loro fare scienza in Ucraina al momento”, ha detto Nurse. “Semplicemente non hanno le risorse per poterlo fare. Così tanti scienziati ucraini sono andati in altri paesi per svolgere le loro ricerche”.

Ciò ha provocato una “fuga di cervelli” da molte istituzioni accademiche ucraine. “È molto importante che questa sia vista come una cosa temporanea e che possano tornare in Ucraina”, ha detto Nurse.

Paul Infermiere della scuola ucraina
Nel 2022, Paul Nurse ha incontrato studenti e insegnanti in una scuola bombardata a Buzova, in Ucraina, ed è rimasto colpito dalla loro resilienza.
Uniti24

La guerra ha anche soffocato la cooperazione accademica con le istituzioni russe. “Leader di [Russian] le istituzioni e le università sono costrette a fare marcia indietro [the government] quindi non puoi nemmeno lavorare con un istituto lì perché sarebbero troppo spaventati “, ha detto l’infermiera. “Quindi, anche quando le persone vogliono lavorare insieme, è molto difficile per loro farlo”.

Questa mancanza di collaborazione probabilmente rallenterà il progresso scientifico in tutto il mondo, non solo in Russia. “Dobbiamo lavorare come un mondo e dobbiamo interagire con i nostri colleghi in tutta l’Europa continentale e altrove”, ha detto Nurse.

Sostenendo l’istruzione e la ricerca accademica, possiamo costruire per il futuro dell’Ucraina e della sua gente, spera Nurse.

“L’Ucraina ha bisogno di tutto l’aiuto che può ottenere dagli individui e da paesi come il Regno Unito e gli Stati Uniti in modo che possano superare la tempesta”, ha affermato. “Penso che sia importante per l’Ucraina, importante per l’Europa e importante per il mondo intero”.

Leave a Comment