L’Ucraina affronta il colpo del jet F-16 maggiore

L’Ucraina non riceverà aerei da combattimento F-16 prima del prossimo anno, ha detto un portavoce dell’aeronautica ucraina, poiché i sostenitori di Kiev esitano ancora a fare il grande passo per fornire all’Ucraina aerei occidentali avanzati.

“È già ovvio che non saremo in grado di proteggere l’Ucraina con i jet F-16 questo autunno e questo inverno”, ha detto il colonnello dell’aeronautica ucraina Yuriy Ihnat in osservazioni riportate dall’agenzia ucraina UKrinform di giovedì.

L’Ucraina ha a lungo invitato i suoi sostenitori occidentali a fornire aerei da combattimento per integrare la sua forza aerea dell’era sovietica. Anche se Kyiv ha ricevuto ulteriori MiG-29 sovietici dai membri della NATO, i jet occidentali come l’F-16 rappresenterebbero un notevole miglioramento per l’aeronautica, ora da 18 mesi in una guerra totale con la flotta più moderna della Russia.

A metà luglio, il portavoce del Consiglio di sicurezza nazionale della Casa Bianca, John Kirby, aveva suggerito che gli F-16 potrebbero arrivare in Ucraina “probabilmente verso la fine dell’anno”.

Portoghese AF F-16
Un jetfighter F-16 dell’aeronautica portoghese prende parte a un’esercitazione NATO il 4 luglio 2023. L’Ucraina non riceverà caccia F-16 prima del prossimo anno, ha detto un portavoce dell’aeronautica ucraina.
JOHN THYS/AFP tramite Getty Images

Il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba ha dichiarato all’inizio di luglio che l’addestramento sarebbe probabilmente iniziato ad agosto o nelle prime settimane di settembre, con i jet nei cieli dell’Ucraina entro marzo 2024.

“Penso che se i piloti ucraini voleranno i primi F-16 nello spazio aereo ucraino entro la fine del primo trimestre del prossimo anno, allora sarà secondo il programma”, ha detto Kuleba a Radio Free Europe/Radio Liberty.

Diversi paesi si sono uniti per fornire programmi di addestramento per i piloti di caccia ucraini sugli F-16 degli Stati Uniti, sebbene le nazioni della NATO abbiano evitato proprio quando l’Ucraina avrebbe ottenuto i jet.

Gli Stati Uniti hanno “lavorato con i nostri alleati europei in particolare per vedere se possiamo avviare l’addestramento il prima possibile”, ha detto Kirby ai media in un briefing mercoledì.

Ma non è ancora noto quando o dove inizierà l’addestramento, ha aggiunto Kirby.

L’invio di aerei da combattimento in Ucraina è visto come un impegno a più lungo termine per armare l’Ucraina rispetto ai precedenti pacchetti di aiuti militari e, sebbene gli analisti considerino sempre più inevitabile la mossa, si tratta di un’impresa più ampia e più costosa di qualsiasi altra forma di aiuto militare fornita. lontano.

“Comprendiamo che i nostri piloti saranno addestrati nel prossimo futuro. Ma allo stesso tempo, la nostra difesa aerea deve essere rafforzata”, ha affermato Ihnat.

Il ministro della Difesa ucraino Oleksii Reznikov ha dichiarato ai media europei in un’intervista alla fine di maggio che l’Ucraina avrebbe bisogno di circa 100 jet occidentali, per lo più F-16 di fabbricazione statunitense. Gli esperti hanno indicato di Newssettimana che Kiev avrebbe bisogno tra “dozzine” e 100 jet ben funzionanti per fare una differenza significativa per la sua forza aerea.

Ma non ci si aspettava che i jet aiutassero l’Ucraina con la sua controffensiva in corso, in cui Kiev ha cercato di ritirare le linee del fronte della Russia nell’est e nel sud dell’Ucraina dall’inizio di giugno.

Alla fine di luglio, ha detto l’ex ministro della difesa e degli esteri della Polonia, Radosław Sikorski Newssettimana che il “momento giusto” per fornire all’Ucraina jet di quarta generazione di fabbricazione occidentale “era un anno fa”.

Leave a Comment