Segni che il tuo gatto è arrabbiato con te, secondo Animal Behaviorist

Alcuni proprietari di animali domestici potrebbero credere che non esistano cose come “troppe storie”, ma sicuramente c’è quando possiedi un gatto. Sono noti per essere ferocemente indipendenti e godersi la compagnia alle loro condizioni.

Molti felini hanno una cattiva reputazione e sono considerati cattivi, infatti l’hashtag “gatto malvagio” ha oltre 200 milioni di visualizzazioni su TikTok. I proprietari di gatti generalmente non vogliono mettersi dalla parte sbagliata del loro amico peloso che non ha paura di usare i suoi artigli e denti, di tanto in tanto.

Recentemente, Newssettimana ha condiviso il momento in cui una donna è stata colpita in faccia dal suo gattino e ha perso temporaneamente la vista. Incidenti come questo possono essere evitati se i proprietari sono consapevoli del linguaggio del corpo dei loro gatti.

Esperto
Jo Cora Wriglesworth, una comportamentista animale clinica certificata, ha condiviso i suoi migliori consigli per i proprietari per evitare conflitti con i loro gatti.
Fornito

Jo Cora Wriglesworth, un comportamentista animale clinico certificato che vive nel Cheshire, nel Regno Unito, ha detto Newssettimana è tutta una questione di linguaggio del corpo quando si tratta di un gatto infastidito.

“Ci sono molte ragioni per cui un gatto potrebbe essere infastidito dal comportamento di un proprietario. Ad esempio, la frustrazione si verifica se il gatto non ottiene ciò che vuole, come un proprietario che cerca di coccolare il gatto quando il gatto è chiaramente un ‘no tipo di animale degli abbracci.

“Oppure un proprietario che non fornisce abbastanza opzioni affinché il gatto possa vivere una vita arricchita. Un gatto grande che vive in un piccolo appartamento, ad esempio, senza opportunità di arrampicarsi o nascondersi o impegnarsi nella stimolazione mentale potrebbe essere frustrato per la maggior parte del tempo che spesso porterà a comportamenti scontrosi”, ha detto Newssettimana.

Il sibilo è un evidente segno di fastidio da parte di un felino, ma a volte non è così evidente. Wriglesworth, il fondatore della società di grafica digitale Pup-ai, ha detto Newssettimana: “I gatti hanno imparato l’arte del comportamento passivo-aggressivo”.

“Invece di sprecare energie per combattere, si posizionano strategicamente per bloccare l’accesso o intimidire un avversario. Ad esempio, posizionarsi in cima alle scale può impedire a un nuovo gattino di raggiungere la lettiera perché la sola presenza del gatto e un uno “sguardo omicida” ben praticato è sufficiente per scoraggiare chiunque.

“Nella struttura sociale del gatto, uno sguardo diretto e prolungato è un comportamento conflittuale che dissuade efficacemente i gatti rivali dall’entrare nei territori e dall’accedere alle risorse, prevenendo i combattimenti fisici. Tuttavia, gli esseri umani spesso interpretano erroneamente questo contatto visivo come un invito ad accarezzare o addirittura a prendere in braccio il gatto . Questo malinteso può scatenare improvvise aggressioni e attacchi”, ha spiegato Wriglesworth.

Capire il comportamento del tuo gatto

Imparare a capire il linguaggio del corpo di un gatto è un buon modo per comprendere il suo stato emotivo ed evitare conflitti. Wriglesworth ha condiviso quattro tipi di comportamento che indicano che il tuo gatto è arrabbiato con te.

Colpire o frustare la coda

Gatto infastidito
Un’immagine stock di un gatto calico arrabbiato sdraiato su un letto con la coda in aria. A differenza dei cani, una coda scodinzolante non è un buon segno quando si tratta di gatti.
krblokhin/iStock/Getty Images Plus

La coda di un gatto è il primo segno che il tuo gatto si sta infastidendo. Se la coda del tuo gatto solitamente calmo inizia improvvisamente a sbattere avanti e indietro rapidamente, potrebbe essere un segno di irritazione.

Orecchie tirate indietro

Orecchie di gatto tirate indietro
Un’immagine stock di un gatto British shorthair che guarda direttamente nella telecamera. Quando le orecchie di un gatto sono girate all’indietro o di lato, significa che non sono felici, ansiosi o arrabbiati.
MAKSIMOV VIACHSLAV/iStock/Getty Images Plus

I gatti usano le orecchie per esprimere le emozioni. Se noti che le orecchie del tuo gatto sono piatte o tirate indietro contro la testa, potrebbe indicare che si sente minacciato. Se le loro orecchie girano ai lati come ali, questa è una chiara indicazione che il tuo gatto si sente piuttosto infastidito e, in alcuni casi, questo fastidio potrebbe degenerare in aggressività.

Pupille dilatate

Pupille dilatate
Un’immagine stock di un gatto con pupille dilatate. Questo indica che un gatto è ansioso o spaventato.
krblokhin/iStock/Getty Images Plus

Quando le pupille sono grandi e aperte, questo di solito indica una maggiore eccitazione o un intenso stato emotivo, in particolare se osservato in un ambiente ben illuminato. Questa dilatazione può derivare da eccitazione, paura, aggressività o persino dolore.

Sguardo diretto

Sguardo diretto
Un’immagine stock di un gatto che mostra gli occhi arrabbiati e spaventosi. Un felino che fissa direttamente qualcuno significa che è arrabbiato con te.
Aci Helena/iStock/Getty Images Plus

Uno sguardo diretto e impassibile di un gatto può indicare che potrebbe essere arrabbiato con te, ma può anche indicare attenzione o curiosità. L’interpretazione dipende dal contesto generale e dal linguaggio del corpo.

Wriglesworth ha aggiunto: “Quando interpretiamo il linguaggio del corpo, dobbiamo considerare vari fattori che influenzano il comportamento del gatto. Ad esempio, una coda che si muove potrebbe indicare ‘Non mi piace che mi accarezzi’ o potrebbe significare ‘Ho appena visto un uccello fuori e mi sento frustrato perché non posso inseguirlo.'”

4 consigli per tornare nelle grazie del tuo gatto

In definitiva, ogni proprietario di animali domestici vuole dare al proprio compagno la migliore vita possibile. E vivere in pace e armonia con un gatto è possibile, soprattutto se si seguono questi quattro consigli forniti da Wriglesworth.

  1. Evita di arrabbiarti: urlare al tuo gatto per aver risposto in modo naturale a situazioni scomode non migliorerà il suo umore. Capire il loro linguaggio del corpo e lasciare che decidano l’estensione del contatto con cui si sentono a proprio agio può alleviare le tensioni.
  2. Evita di confortare: se noti segni di fastidio, tentare di confortare il tuo gatto essendo gentile e accarezzandolo potrebbe ritorcersi contro. I gatti possono rimanere molto eccitati per ore, quindi anche se l’innesco iniziale è sparito, possono reagire negativamente al tatto. Lasciali soli e non cercare di aiutarli a calmarsi o potresti essere tu ad aver bisogno di supporto.
  3. Fai un controllo veterinario: se il comportamento del tuo gatto cambia senza apparenti cambiamenti ambientali, come un nuovo gatto in casa, consulta un veterinario. I cambiamenti nel comportamento potrebbero indicare una malattia, quindi fai controllare questo, soprattutto se il gatto si nasconde più spesso.
  4. Aiuto professionale: se il tuo gatto mostra aggressività, consultare un comportamentista animale clinico attraverso il tuo veterinario può fornire una guida esperta.

Leave a Comment