Veterano dell’Arizona paralizzato in Iraq cammina nell’esoscheletro: “Sensazione incredibile”

Un veterano dell’esercito della guerra in Iraq che è stato lasciato incapace di camminare ora può usare un esoscheletro per muoversi senza aiuto.

Richie Neider di Phoenix ha subito una lesione al midollo spinale a causa di un’esplosione di ordigni esplosivi durante l’Operazione Iraqi Freedom nel 2005, lasciandolo costretto su una sedia a rotelle a causa di complicazioni del tessuto cicatriziale nel 2013.

Ora, utilizzando un esoscheletro ReWalk Personal 6.0, può camminare da solo per la prima volta in quasi 10 anni.

“Ora sto uscendo nel mondo reale con esso oltre ad allenarmi e simularlo”, ha detto Neider advert AZFamily. “Ora sono il ragazzo in piedi! Dopo dieci anni senza camminare, è una delle sensazioni più incredibili. Non dimentichi come si cammina, te lo dice sempre il cervello.”

esoscheletro
Immagine inventory di qualcuno che utilizza un esoscheletro per aiutarli a camminare. Con l’uso di un esoscheletro ReWalk, Richie Neider, un veterano dell’Arizona, ora può camminare di nuovo dopo essere rimasto paralizzato.
iStock/Getty Images Plus

Sviluppato da ReWalk Robotics, l’esoscheletro funziona rilevando gli spostamenti nel centro di gravità dell’utente, utilizzando un’inclinazione in avanti per fare il primo passo, con motori a batteria nelle articolazioni dell’anca e del ginocchio che muovono le gambe in un’andatura umana naturale.

Gli esoscheletri umani sono in fase di sviluppo da anni per aiutare la mobilità delle persone paralizzate e aumentare la forza e la resistenza per le persone con lavori faticosi e per usi militari. Nel 2014, questo esoscheletro ReWalk è stato approvato per uso commerciale dal governo federale.

“Può essere usato per qualcuno che è completamente paralizzato, ma può anche essere usato da persone che hanno una certa capacità di camminare ma hanno difficoltà”, ha detto al MailOnline Dan Bonaroti, fisioterapista e proprietario di Touchstone Rehabilitation. “È quasi uno scopo più grande per la seconda ragione, che espande le persone con ictus e lesioni incomplete del midollo spinale”.

Nieder è il primo veterano di Phoenix a portare a casa un ReWalk attraverso il programma Veterans Affairs, che ha pagato interamente l’esoscheletro da $ 75.000. I veterani vengono addestrati a utilizzare il ReWalk nel corso di 28 sessioni e poi possono portarlo a casa per un breve periodo di noleggio.

Questo dispositivo non solo aiuta le persone a camminare di nuovo, ma il recupero della loro indipendenza può anche essere estremamente vantaggioso per la loro salute mentale, secondo ReWalk. Secondo uno studio del 2008, il 48,5% delle persone con una lesione del midollo spinale soffriva di problemi di salute mentale, con il 37% che soffriva di depressione.

“La più grande disabilità non è la mia incapacità di camminare, ma il modo in cui guardavo le cose”, ha detto Neider. “Era il lato mentale. Una volta capito, sono stato in grado di iniziare ad andare avanti e rendermi conto che posso fare tutto ciò che fanno tutti gli altri. Lo faccio solo in modo leggermente diverso”.

Leave a Comment